Abbandoni “organizzati”

Vorremmo portare l’attenzione di tutti voi su un triste fenomeno che si sta verificando a Carpi in queste settimane:
Sabato 15 settembre: ritrovati 4 cuccioli in zona industriale
Sabato 22 settembre: ritrovati 4 cuccioli in zona industriale
Sabato 29 settembre: ritrovati 7 cuccioli più la mamma in zona industriale.
Vi suona strano? Anche a noi…
Ci sembra evidente che gli abbandoni non siano casuali ed indipendenti tra loro, e che dietro ci sia la regia di qualcuno che ha deciso che è opportuno “importare” in zona e poi “abbandonare”.
Quali siano le motivazioni che spingono ad un gesto tanto sconsiderato ci sfuggono, di fatto questo comportamento sta mettendo seriamente in difficoltà il canile: i cuccioli dovrebbero stare in isolamento, non sappiamo da dove vengono, se sono vaccinati, se hanno malattie, ma con questo ritmo di ingressi anche ritagliare loro spazi adeguati nell’area del canile sta diventando veramente un’impresa. 
Chiediamo quindi aiuto a tutti, per segnalare tempestivamente alle forze dell’ordine eventuali comportamenti sospetti che doveste notare in zona industriale nelle giornate/notti antecedenti il week end ed individuare i diretti responsabili.

Chiediamo inoltre, a chi deliberatamente ha deciso che il modo migliore per aiutare questi cuccioli è quello di sottoporli a viaggi e ai rischi di un abbandono in strada di interrogarsi sulle scelte che sta facendo: esistono modi diversi di aiutare strutture/persone/paesi in difficoltà, senza mettere a repentaglio la vita degli animali, compresi quelli del territorio.